Latte e derivati

ANUGA saremo presenti con 200 aziende...

Barbara Galli - 25-sept.-2017 10:22:08

# VoilàANUGA saremo presenti con 200 aziende... Vi aspettiamo ai nostri stand https://is.gd/eb2Erc  


Il mondo dei formaggi francesi svela i suoi segreti a Milano Golosa

Barbara Galli - 01-oct.-2015 15:14:50

Il Naso del Vino, al salone Milano Golosa (Via Piranesi, 3-5 ottobre 2015) presenterà anche l’affascinante mondo dei formaggi e delle loro trasformazioni chimico fisiche costantemente studiate e provate da Giuseppe Frigerio. La costante selezione di produttori unici, ma anche la trasformazione e l’affinamento presso il laboratorio interno alle strutture del Naso del Vino , permettono all’azienda di vantare un gamma di prodotti caseari unici.  


Per il latte nuova linea di soffiatura-imbottigliamento e tappatura

Barbara Galli - 23-juil.-2013 11:46:13

  Nuova linea di soffiatura-imbottigliamento-tappatura per il latte Adatta anche a produzione di piccoli volumi     In occasione del salone Drinktec di Monaco di Baviera di settembre 2013, Serac presenterà una nuova linea di soffiatura-imbottigliamento-tappatura ultra sterile destinata al confezionamento dei prodotti lattieri con cadenze inferiori a 12.000 bottiglie l’ora. Grazie a questa innovazione, il soffiaggio in sito delle bottiglie del latte non sarà più riservato alle linee di confezionamento a elevate cadenze.   Un confezionamento ultra sterile ispirato all’esperienza di SERAC nel campo asettico Questa nuova macchina monoblocco, denominata Combox, comprende un’imbottigliatrice H2F (Highly Hygienic Filler) adattata ai criteri igienici dei prodotti lattieri commercializzati in ambiente refrigerato. Benché dotata delle ultime innovazioni Serac in materia di confezionamento asettico, l’imbottigliatrice H2F è stata, tuttavia, progettata con la costante preoccupazione di ottimizzare i costi per poterla mettere a disposizione del maggior numero di produttori.   Una soluzione soffiaggio/imbottigiamento accessibile Per quanto riguarda le soluzioni integrate per il confezionamento primario, le industrie dei prodotti lattieri di media dimensione avevano finora poche scelte: imballo in cartone, adattabile a ridotte cadenze o linee di soffiatura-imbottigliamento-tappatura delle bottiglie spesso sovradimensionate rispetto alle loro esigenze. Con Combox H2F, Serac propone loro uno strumento su misura, che consente di sfruttare i vantaggi della soffiatura locale.   La soffiatura PET combinata al dosaggio ponderale su macchine rotative Altra innovazione, il gruppo Serac integra con questa macchina la soffiatura delle bottiglie in PET in una soluzione monoblocco studiata per adattarsi ad applicazioni di dosaggio ponderale su macchine rotative. La soluzione di soffiatura-imbottigliamento-tappatura proposta da Serac si basa su un sistema unico e brevettato di sincronizzazione, che consente di passare dal flusso sequenziale della soffiatrice a quello continuo dell’imbottigliatrice rotativa.   Con la Combox H2F, Serac si rivolge sia ai mercati emergenti interessati dallo sviluppo dei prodotti lattieri confezionati in bottiglia PET sia a quelli europei dove crescono i segmenti a ridotto volume e forte valore aggiunto.   Informazioni sul Gruppo Serac Il gruppo Serac progetta, assembla e commercializza in tutto il mondo soluzioni di confezionamento (macchine e linee complete) per le industrie dei prodotti lattieri, degli olii vegetali, dei prodotti per la casa e per l’igiene personale, così come per un certo numero di applicazioni speciali. Attualmente, Serac dispone di 10 uffici commerciali nel mondo di 6 stabilimenti produttivi in Francia (3), in Brasile (1), negli Stati Uniti (1) e in Malesia (1). Oltre 5.000 soluzioni di confezionamento SERAC sono state installate in più di 100 Paesi.   Visionate la linea che sarà in dimostrazione al Drinktec allo Stand Serac Pad A6 - Stand 334  


Nuovo imballaggio protettivo per alimenti prolunga la conservazione fino a 24 mesi

Barbara Galli - 28-avr.-2011 16:21:13

Il produttore europeo PACCOR lancia un nuovo imballaggio protettivo per i prodotti alimentari che non necessitano di una conservazione al fresco che permette di prolungare la durata di conservazione dei prodotti sino a 24 mesi. Questo imballaggio, composto di un foglio protettivo di plastica termoformabile a più strati, è concepito per bloccare l’umidità e l’ossigeno. La qualità dei prodotti alimentari, con questo metodo, è mantenuta a livelli altissimi.  Grazie a quest’innovazione, La Data Limite di Consumo (DLC) dei prodotti imballati con questo foglio coestruso può arrivare sino a 24 mesi dopo il confezionamento. Nel suo catalogo, PACCOR propone 4 Strutture tipo destinate alle macchine Form/Fill/Seal (FFS) : * PS/Evoh/PE per l’imballaggio di frullati,frutta, carne, affettati e dessert. * PP/Evoh/PP (sterilizzabile e compatibile con il microonde) per l’imballaggio degli alimenti per neonati, dei piatti precotti e degli alimenti per animali. * PS/PE per l’imballaggio del formaggio, del pesce e per le applicazioni industriali. * PS/Evoh/PS per l’imballaggio dei prodotti freschi. Avendo ogni azienda i propri bisogni, PACCOR produce anche dei fogli su misura in funzione dei bisogni e delle richieste dei suoi clienti e per adattarsi alle loro macchine di condizionamento al 100 %. Per aumentare le proprietà di protezione, PACCOR è in grado di produrre un foglio composto di ben 9 strati differenti (in aggiunta a una protezione contro la luce). Lo spessore di ognuno degli strati, oltre alla sua formulazione sono adattabili alle richieste. Infine, per accontentare i crescenti bisogni del settore marketing, il foglio può essere prodotto in versione bicolore: bianco al suo interno e colorato al suo esterno. A livello di equipaggiamento, PACCOR possiede un parco-macchine molto recente, con un ottimo livello qualitativo ed equipaggiati con le ultime tecnologie presenti sul mercato (autoflex, Misuratore di spessore in linea). Grazie ai suoi macchinari, PACCOR assicura una ripartizione costante e precisa degli strati principali (EVOH, PE, leganti). PACCOR sarà al Salone ROSUPAK 2011 che avrà luogo dal 14 al 18 giugno a Mosca. A proposito di PACCOR : PACCOR è un’azienda europea specializzata negli imballaggi alimentari rigidi che propone delle scatole su misura, ma anche delle soluzioni d’imballaggio sicure. Il gruppo è specializzato nella creazione e nella produzione di scatole di alta gamma per i beni di consumo. PACCOR propone una vasta gamma di prodotti: contenitori che combinano plastica e cartone (gamma DuoSmart®), contenitori standard, coperchi, barchette e fogli multistrato. Con una cifra d’affari annuale netta di € 160 M, 1100 addetti suddivisi in 4 paesi e 5 fabbriche di produzione, PACCOR è uno dei leader europei nel settore dei contenitori in plastica rigida. www.paccor.com


La sterilizzazione delle confezioni con luce pulsata convince gli industriali del settore del latte

Barbara Galli - 24-mars-2011 17:26:43

Già diffuse presso i produttori di bevande, le soluzioni CLARANOR di sterilizzazione delle confezioni dimostrano oggi il loro valore nel settore del latte. Avendo come referenza prestigiosa la Nestlé Waters, CLARANOR si è affermata fin dal 2004, con la luce pulsata, come fornitore di soluzioni efficaci ed affidabili per la sterilizzazione in linea delle confezioni nel settore delle bevande. La sterilizzazione con luce pulsata non consuma acqua, non utilizza alcun prodotto chimico e s’integra facilmente sulle linee di confezionamento nuove o ammodernate. Questi vantaggi sono molto significativi rispetto alle tecnologie chimiche (perossido di idrogeno, acido peracetico) normalmente utilizzati, con un risultato equivalente in termini di livello di decontaminazione: tra 3 e 5 log di riduzione dei batteri e delle muffe su elementi delle confezioni quali tappi e contenitori. Questi risultati consentono di soddisfare le esigenze industriali del confezionamento dei prodotti refrigerati, oggi nel settore dei prodotti lattieri, e dei succhi refrigerati. Prime installazioni nel settore del latte Le prime installazioni, su linee di produzione di latte fresco, yogurt da bere e dessert a base di latte, sono stati realizzati nel 2009 presso grandi gruppi lattieri europei. Un’altra decina di macchine è stata installata nel 2010, attrezzature che attualmente sono in funzione o in fase finale di collaudo. Queste applicazioni saranno presentate nel corso di un Seminario on line, il 28 aprile (cfr. il sito www.claranor.com per maggiori informazioni). Una testimonianza industriale e la presentazione della collaborazione con SERAC, integratore di soluzioni CLARANOR e operatore fondamentale del settore dei riempimenti/tappatori a livello internazionale, illustreranno lo sviluppo attuale della tecnologia. INTERPACK, dal 12 al 18 maggio, sarà l’occasione per gli industriali del settore del latte e delle bevande di discutere i loro progetti con il team di CLARANOR, che presenterà diverse attrezzature. CLARANOR a Interpack 2011: Padiglione 12, stand E36 Informazioni su CLARANOR Fondata nel 2004, l’azienda CLARANOR ha sede ad Avignone, nel sud della Francia, e conta 20 collaboratori. La produzione delle unità a luce pulsante, così come lo sviluppo di nuove applicazioni sono assicurate sul posto, mentre la certificazione microbiologica delle applicazioni industriali è svolta da un laboratorio indipendente. CLARANOR commercializza in tutto il mondo soluzioni di sterilizzazione delle confezioni direttamente presso gli utenti industriali, attraverso distributori locali e la collaborazione con fornitori OEM di linee complete.


Da Neosens, sonda per il monitoraggio in continuo delle incrostazioni

Barbara Galli - 03-sept.-2010 17:06:27

                 Migliora produttività e volume di produzione La società Neosens ha messo a punto una soluzione di controllo e sorveglianza in tempo reale, in continuo e in loco, dei fenomeni d’incrostazione (biofilm, deposito minerale, ecc..) all’interno dei sistemi industriali nei quali circolano liquidi. Questo sistema basato su tecnologie MEMS (Micro Electro-Mechanical Systems) , è applicabile a tutti i circuiti industriali di raffreddamento, ai processi di produzione della carta e alle reti d’acqua sanitaria. La sonda FS-1000 di Neosens trova quindi un naturale sbocco nell’industria agroalimentare. Sorvegliando in tempo reale i depositi all’interno della canalizzazione, la sonda assicura l’efficacia dei trattamenti applicati al circuito per fronteggiare ogni rischio d’inquinamento e permette l’ottimizzazione dei cicli di CIP (Cleaning In Place). A titolo di esempio, il processo di sterilizzazione del latte segue un “batch” ciclico, durante il quale s’accumula nel reattore un deposito, il cui spessore aumenta col passaggio del latte fino a un certo livello. Quest’incrostazione  causa una forte modificazione indotta della pressione e/o della temperatura nello scambiatore. L’operatore è quindi costretto a fermare il “batch” per procedere ad un CIP (Cleaning in Place). Per fermare il batch al momento opportuno, l’industria dispone di indicatori detti “globali”, che però non forniscono informazioni precise sulla crescita del deposito, né sull’efficacia stessa delle operazioni di pulizia. Grazie alla sonda sviluppata da Neosens, si può invece misurare la crescita dell’incrostazione nel tempo e l’efficacia del lavaggio. La qualità della produzione è controllata con regolari analisi microbiche eseguite in laboratorio, perfette dal punto di vista tecnico però il rischio di perdita della produzione durante questo periodo di tempo è elevato, se una contaminazione microbiologica è individuata. Neosens permette di completare le analisi in laboratorio – obbligatorie, ma costose e necessitando di tempi di risposta superiori a 3 giorni – con un monitoraggio in continuo delle incrostazioni all’interno del reattore di sterilizzazio


Chi siamo
  Jean-Pierre Houssel , responsabile del polo AGROTECH Il polo AGROTECH di Business France sostiene e orienta le aziende francesi desiderose di sviluppare i propri affari sul mercato italiano dell’agroalimentare. Grazie alla conoscenza degli esperti del polo, le aziende francesi hanno la possibilità di identificare e incontrare partner e clienti finali italiani dei settori: agroalimentare, bevande, forniture agricole, macchine e dispositivi per l’agricoltura e delle industrie agroalimentari.   Il team è costituito da 3 business developers:   -  Luigina Trento   : prodotti ittici, prodotti lattiero-caseari, carne, forniture per le  produzioni animali  luigina.trento@businessfrance.fr -  Angélique Petelet : vini, distillati e bevande   angelique.petelet@businessfrance.fr -  Julian Gautier  : frutta e verdura fresca e surgelata, grandi colture e prodotti trasformati della

Per saperne di più

    
    You Buy France 

    

    Rail industry 

   

    Vivapolis  

   

    Healthindustry

   

    Axema

          
   
Facebook
Spazio Giornalisti
Calendario delle pubblicazioni