Ingegneria meccanica

MICA: una gamma innovativa di attuatori lineari controllabili sviluppata da CEDRAT TECHNOLOGIES

Barbara Galli - 22-sept.-2016 10:33:01

CEDRAT TECHNOLOGIES è prossima al lancio della famiglia di attuatori lineari controllabili MICA (Moving Iron Controllable Actuator), dotati di relativa elettronica di controllo, per rispondere alle richieste di elevata affidabilità e durata dei settori applicativi industriali. Gli attuatori lineari MICA sono stati studiati in particolare per venire incontro alle esigenze di lunga durata, per applicazioni che richiedono un funzionamento continuo senza manutenzione per diversi anni.   Questo risultato è ottenuto grazie ad una struttura magnetica a ferro mobile con bobine e magneti fissi senza connessioni elettriche volanti e grazie all’utilizzo efficiente di cuscinetti flessibili senza contatto. Parallelamente alla famiglia di attuatori MICA, è stata specificatamente sviluppata l’elettronica CSA96 con potenza 1 kVA, con una tecnologia d’amplificatore di potenza switching che ricicla l’energia reattiva, raggiungendo un’efficienza energetica superiore al 90%.   La tecnologia degli attuatori a ferro mobile proposta da CEDRAT TECHNOLOGIES consente di ottenere le massime prestazioni del settore rispetto agli altri attuatori magnetici tradizionali. Gli attuatori della gamma MICA hanno un’elevata capacità di controllo, con livelli di forza più elevati in volumi più compatti, e con una migliore efficienza energetica. Questo alto rendimento porta a una dissipazione del calore per effetto Joule molto ridotta e consente un raffreddamento facile e diretto sulle interfacce dedicate.   La lunga vita degli attuatori MICA è una prestazione notevole, frutto della competenza e dell’esperienza di CEDRAT TECHNOLOGIES nella progettazione di cuscinetti flessibili, accumulate nel corso degli anni in applicazioni su dispositivi meccanici così come in applicazioni di lunga durata per l’industria spaziale e della difesa. Il meccanismo mobile della famiglia MICA, senza contatto, scorrevole e senza perdite per attrito, è in grado di realizzare un movimento quasi perpetuo sui supporti in flessione, prossimo alla risonanza, offrendo in tal modo al cliente una forza molto elevata, con un bassissimo consumo elettrico e una ridottissima dissipazione termica.   Notevoli sforzi sono stati dedicati al rivestimento dell’attuatore per ottenere un raffreddamento efficace a livello della bobina fissa su una struttura in alluminio, capace di dissipare per conduzione il carico termico dell’effetto Joule verso interfacce meccaniche, a loro volta raffreddate sia per convezione naturale attraverso alette, sia per convezione forzata, utilizzando getti d’aria o fluidi refrigeranti. Questo progetto offre la possibilità di utilizzare la massima forza dell’attuatore per periodi di tempo molto lunghi, che non possono essere raggiunti con gli attuatori mobili a bobina in commercio, la cui capacità di raffreddamento è bassa.   Il progetto degli attuatori MICA, senza lubrificazione e con un elevato raffreddamento termico, senza cuscinetti a sfere di durata limitata, né dispositivi di guida con cuscinetti a sfregamento, rende la gamma MICA compatibile con le applicazioni che richiedono una manutenzione ridotta, che hanno esigenze di lunga durata e che implicano l’utilizzo in ambienti critici quali quelli con temperature elevate e presenza di polveri, con un’accessibilità limitata e nessuna convezione naturale di aria refrigerante. In tal modo, la famiglia di prodotti MICA si adatta perfettamente a un funzionamento continuo, con un elevato livello d’integrazione, su macchine di produzione e in processi di lavorazione che richiedono la generazione di vibrazioni o un controllo di precisione. Informazioni su CEDRAT TECHNOLOGIES: CEDRAT TECHNOLOGIES SA è una PMI di proprietà di ACTIVE STRUCTURE Finance, con quaranta collaboratori. Ha sede a Meylan, vicino a Grenoble, ed è supportata da BPI France. CEDRAT TECHNOLOGIES SA si occupa d’innovazione nel campo degli attuatori e dei sensori per la meccatronica e le funzioni di rilevamento, realizzando prodotti, progetti e formazione. I suoi prodotti “compatti, dinamici e precisi” per “sistemi meccatronici in ambienti critici” sono riconosciuti e apprezzati in tutto il mondo presso clienti che operano in diversi settori, come quello spaziale, dell’aeronautica, dell’optoelettronica, dell’automazione industriale, dei micro sistemi medicali, della strumentazione.


28 aprile networking breakfast al Salone Hannover Messe, ti aspettiamo

Barbara Galli - 20-avr.-2016 12:21:29

Dal 25 al 29 aprile saremo a Hannover Messe, ti aspettiamo al Padiglione Francese Hall Industria 4.0 Non perderti il nostro Networking Breakfast il 28 Aprile (Hall 8 Stand A19) Iscriviti subito ! I posti sono limitati Guarda in anteprima il catalogo  e leggi il comunicato stampa  


Saremo alla Fiera di Hannover 25-29 aprile, iscriviti al nostro networking breakfast del 28 aprile

Barbara Galli - 14-avr.-2016 15:52:31

Saremo alla Fiera di Hannover, p artecipa al nostro networking breakfast il 28 aprile Hall 8 Stand A19. Per accrediti contattare Francesco Plazzotta francesco.plazzotta@businessfrance.fr


Salone BAUMA MÜNICH 11-17 aprile, ci saremo con 30 società

Barbara Galli - 08-avr.-2016 15:48:26

Una trentina di aziende francesi esporranno le loro tecnologie e le loro competenze al salone BAUMA, dall’11 al 17 aprile 2016 a Monaco di Baviera, coordinate da Business France, l’agenzia nazionale al servizio dell’internazionalizzazione dell’economia francese. Appuntamento da non perdere per i professionisti dei settori sia delle costruzioni e dei lavori pubblici, sia dell’industria mineraria, BAUMA, evento triennale di riferimento, consente agli espositori provenienti da tutto il mondo di svelare le loro innovazioni ai visitatori, luogo ideale per scoprire le tecnologie più innovative, creare nuovi contatti, consolidare le relazioni commerciali e rafforzare le proprie attività. Tutto questo è stato ben compreso dalle aziende francesi, che saranno presenti in diversi padiglioni: al chiuso, su 390 m² nella hall A3 e C3, e all’esterno, su 650 m² nella zona Sud (Freigelände Süd).     Nel 2014, secondo la Federazione Nazionale dei Lavori Pubblici, il settore dei Lavori Pubblici francese rappresentava 7.804 aziende, 258.856 addetti, 42,5 miliardi di euro di fatturato interno e 24,6 miliardi di euro di esportazioni. I principali Paesi clienti della Francia in beni strumentali per le costruzioni e i lavori pubblici sono la Germania, gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Canada e il Belgio. Sfoglia il catalogo  


Hannover Messe, il più grande salone industriale al mondo

Barbara Galli - 07-mars-2016 15:43:32

  Fiera di Hannover 25 - 29 aprile 2016     Partecipa al networking breakfast 28 aprile Hall 8 Stand A19 La Francia sarà presente all’appuntamento del più importante salone industriale a livello mondiale con molte novità nella Hall Industria 4.0. Le aziende francesi dei settori della subfornitura industriale, della fabbrica integrata, dell’energia, della produzione e dei processi presenteranno il loro know-how per l’“industria del futuro” ai visitatori internazionali, con la coordinazione di Business France. Uno dei momenti più salienti della manifestazione sarà il networking breakfast franco-italiano al Hall 8 stand A19, dove sarà presentata l’offerta francese. A margine nei giorni di salone saranno organizzati anche incontri franco-tedeschi in collaborazione con SAP, franco-giapponesi in collaborazione con il JETRO e franco-americani con incontri B2B tra le aziende. Il governo francese supporta le PMI e i grandi clienti francesi nel loro percorso verso l’industria del futuro. Al centro dell’innovazione industriale e dell’economia, la meccanica francese aiuta ad affrontare le grandi sfide del futuro: la crescita demografica e i consumi, lo sviluppo sostenibile e la mobilità, la comunicazione e la connettività. La priorità è oggi data alla modernizzazione degli utensili industriali, all’applicazione della Legge “Transizione energetica per la crescita verde”, alla gestione del piano Fabbrica del futuro integrando e promuovendo l’economia circolare: eco-progettazione (eco-design), riduzione dei rifiuti, riciclaggio, allungamento della vita dei prodotti. Gli espositori francesi saranno ubicati nei Padiglioni Subfornitura industriale (forgiatura, fusione, lavorazione della lamiera, lavorazioni varie), Fabbrica integrata (controllo della produzione, processi integrati e soluzioni informatiche), Energia per la produzione (fornitura, trasporto e stoccaggio dell’energia da fonti rinnovabili e convenzionali). La Francia sarà presente per la prima volta anche al Padiglione 8 “Industria 4.0” della Fiera di Hannover e presenterà il know how francese sotto la bandiera di “Créative France” con le 7 seguenti aree tecnologiche: digitalizzazione della catena del valore, automazione e robotica,   produzione additiva, monitoraggio e controllo, ruolo dell’uomo nelle tecnologie di domani, nuovi materiali ed edifici “verdi”. Le varie dimostrazioni e tecnologie saranno presentate sia da Alliance pour l’Industrie du Futur , dalle Regioni, dai grandi Gruppi, sia dalle PMI e dalle start up. Da segnalare la presenza di: -  REGIONE ALSAZIA CHAMPAGNE-ARDENNE LORENA , territorio con un tessuto industriale particolarmente denso e un’economia molto aperta sui mercati internazionali. La Regione sarà presente nello spazio Francia dedicato all’Industria 4.0, con una decina di aziende. Queste società, selezionate nell’ambito del piano Fabbrica del Futuro della Regione, propongono soluzioni tecnologiche innovative all’industria per migliorare la flessibilità e la connettività, con il sostegno dell’Unione Europea; -  ORANGE BUSINESS SERVICES , partner di fiducia dei principali attori industriali nella loro trasformazione digitale, che si posiziona come operatore di riferimento nell’Internet of Things. Grazie alla sua competenza come integratore di servizi e forte del proprio ecosistema di partner, Orange Business Services aiuta le aziende a sfruttare tutto il potenziale del Big Data e dell’Internet of Things, formidabili vettori di crescita e d’innovazione. www.orange-business.com   -  Pöle SCS , è un cluster mondiale fondato nel 2005 nella regione Provence-Alpes-Côte-D’azur. E’ il leader nell’economia digitale, è riconosciuto " Gold Label " a livello europeo come riconoscimento della sua eccellenza gestionale. Il suo ecosistema è leader internazionale nel settore del contactless, Network, M2M e Mobile Service, Security & Digital identy. Il cluster riunisce più di 300 membri, tra cui grandi industrie mondiali, accademici della ricerca e formazione e numerose imprese innovative da piccole a medie(220). Il suo obiettivo è di accelerare la crescita, supportare le aziende, le start-up, piccole e micro imprese attraverso numerosi servizi rivolti alla crescita . - MECAFUTURE , un’alleanza di operatori economici e tecnici per un’eccellenza industriale di livello mondiale. Con oltre 1.100 membri tra industrie, grandi Gruppi e PMI, Università leader, Centri di ricerca e scuole d’ingegneria, Mecafuture è il portale per l’innovazione nel campo della meccanica e dei materiali in Francia. I membri di questa alleanza hanno permesso la certificazione di oltre 1.400 progetti, con un budget che supera i 2 miliardi di euro. Mécafuture riunisce 7 Poli di competitività (Elastopôle, Mont Blanc Industries, Viameca, Materalia, Plastipolis, EMC2, PNB), un cluster di ricerca (Gospi), un Centro tecnico e industriale (CETIM) e un’organizzazione professionale (FIM). Mécafuture è il rappresentante francese della Piattaforma Tecnologica Europea Manufuture. www.mecafuture.fr   I principali dati della meccanica in Francia (Fonte: Federazione delle Industrie Meccaniche, ottobre 2015)   640.000 salariati (primo datore di lavoro industriale in Francia con il 20% dell’occupazione industriale); 30.300 aziende; 120 miliardi di euro di fatturato annuo, di cui quasi la metà dall’esportazione; sesto posto mondiale; il settore della trasformazione dei metalli ha registrato un incremento nel 2014 (+ 1,4%). La produzione di apparecchiature, l’altro grande settore delle industrie meccaniche, è cresciuto (+ 1,7%), così come quello dei sistemi di precisione (+ 2,5%). Società francesi presenti


LASELEC nuova soluzione di pulizia a laser degli stampi MLC 500

Barbara Galli - 10-avr.-2015 15:48:41

Società francese la cui esperienza nel campo dell’industria del laser al servizio del cablaggio e della pulizia è riconosciuta in tutto il mondo, LASELEC progetta e produce attrezzature di qualità, utilizzate in settori industriali critici: l’aeronautico, lo spaziale, il ferroviario, l’industria dell’automobile, dei polimeri...   LASELEC presenta oggi la sua ultima innovazione: la MLC 500 , un’alternativa rapida ed efficace alle soluzioni di pulizia tradizionali degli stampi ad iniezione ed a compressione per la trasformazione della gomma e dei polimeri.    Da anni, le tecnologie laser si sono sviluppate in tutti i settori. Su richiesta dei trasformatori della gomma, questa tecnologia è stata adattata alla pulizia degli stampi industriali. Finora, erano utilizzati due dispositivi di pulizia: i bagni a ultrasuoni e i getti di anidride carbonica ghiacciata, di noccioli di pesca, di sabbia, ecc. Il metodo di pulizia a ultrasuoni è molto costoso, inquinante e richiede molto tempo, mentre quello che utilizza i getti è molto rumoroso e provoca un aumento dei costi dei materiali di consumo, difficilmente immagazzinabili. Utilizzando il sistema di pulitura a laser MLC 500 sono eliminati questi inconvenienti: il laser, infatti, ha il vantaggio di essere una soluzione affidabile, rapida, sicura ed ecologica, con un ridotto tempo di ritorno degli investimenti.   La MLC 500 offre considerevoli vantaggi in termini:   - di qualità e precisione di pulizia: il laser consente di pulire superfici piane, verticali e inclinate, comprese le forme complesse;   - di risparmio di tempo: il fascio laser può spostarsi alla velocità di 50 mm al secondo e ridurre così i tempi di pulizia. Gli stampi possono, inoltre, essere puliti a caldo. Riducendosi di poco la temperatura degli stampi nella fase di pulitura a caldo, gli utensili di produzione possono essere rapidamente di nuovo operativi. I tempi del ciclo di pulizia sono così ridotti di quattro volte; in alcuni casi, ancora di più;   - di facilità d’utilizzo: la semplicità della macchina è assicurata dalla programmazione automatica. Partendo dal file DXF dei dati grafici dello stampo, la MLC 500 programma automaticamente la traiettoria del laser;   - di ritorno dell’investimento: la macchina MLC 500 consente un considerevole guadagno di produttività e funziona con una semplice presa elettrica. Non è necessario alcun materiale di consumo;   - di ecologia: il processo non è abrasivo, non è inquinante, non richiede l’aggiunta di alcun additivo e non richiede protezioni particolari. I residui asportati dal laser sono aspirati e filtrati attraverso un filtro a carboni attivi che elimina anche gli odori. La macchina è, inoltre, progettata per funzionare silenziosamente;   - di manutenzione minima: la qualità e l’affidabilità delle macchine LASELEC consentono di offrire costi di mantenimento e di manutenzione ridotti. La hot line e i contratti di manutenzione, che la società propone in tutto il mondo, assicurano ai clienti un’altissima disponibilità delle attrezzature. I clienti possono disporre di corsi di formazione tenuti presso LASELEC o presso la sede del cliente stesso.   Informazioni su LASELEC   LASELEC realizza oltre l’80% del proprio fatturato a livello internazionale. La società è rappresentata nel mondo da un’ampia rete di filiali, di distributori certificati e di clienti che contribuiscono oggi ad accrescere la sua reputazione. La rete mondiale delle filiali, dei partner e dei distributori certificati consente a tutti gli utenti delle attrezzature LASELEC di avvalersi di un servizio post vendita reattivo e ad alte prestazioni in tutti i continenti.   Forte di una solida esperienza, la società prosegue e amplia la propria attività internazionale, rispondendo così alle esigenze e alle specificità dei mercati mondiali. LASELEC concentra la propria azione in particolare in Cina, con l’apertura di un ufficio a Shanghai nel gennaio 2015, così come in Europa, soprattutto in Germania, Italia e Russia, dove la società è alla ricerca di distributori rivenditori.   LASELEC conta tra i propri clienti società di fama mondiale e costruttori quali Airbus Group; AgustaWestland, BAE Systems, Bell Helicopter, Boeing, Bombardier, Changhe, Embraer, HAL, Lockheed Martin, MIG, Mitsubishi Heavy Company, Sikorski ; centri MRO di manutenzione, riparazione e ammodernamento di aeromobili, cablatori, così come subfornitori aeronautici, ferroviari, navali, militari, nucleari e dei trasformatori della gomma come il gruppo Aigle, Freudenberg, Hutchinson .     LASELEC, le cui due aree privilegiate di sviluppo sono l’innovazione e la qualità, è stata premiata più volte per la sua politica innovatrice.   LASELEC presenterà la MLC 500 ai seguenti saloni:   CHINAPLAS, Guangzhou, Cina, 20-23 maggio, Stand 9.2-G48   Salon International de l’Aéronautique et de l’Espace - Le Bourget, Francia, 15-21 giugno – Pad 4   Aerospace Valley   DKT-IRC 2015, Norimberga, Germania, 29 giugno-2 luglio, Stand n° 12-176   (Padiglione AFICEP)   Intl’ Elastomer Conference, Cleveland, OH, USA, 12-12 ottobre                          


Il settore dell’ingegneria meccanica francese diventa leader globale

Barbara Galli - 22-oct.-2014 12:57:25

Véronique Cuziol, capo progetto di Ubifrance, crede che il settore dell’ingegneria meccanica francese mostri il meglio della realtà manifatturiera transalpina, producendo valore aggiunto per le industrie automobilistica, aerospaziale e ferroviaria e raggiungendo, ogni anno, un volume d’affari di oltre 113 miliardi di Euro (dei quali 45.6 derivanti da esportazioni in USA, Cina e nel resto d’Europa). Con questi dati e con oltre 50.000 aziende che operano nel settore (per la quasi totalità PMI e start-up – ad eccezion fatta delle grandi Fives, Alstom, Areva e Air Liquide), l’industria dell’ingegneria meccanica francese si afferma come la sesta più produttiva al mondo e la terza in Europa. Continua


Chi siamo
Anne Neplaz , responsabile del polo  Industria & Cleantech Il polo Industria & Cleantech di Business France accompagna le aziende francesi che intendono svilupparsi nel mercato italiano: dopo aver valutato la pertinenza della loro strategia rispetto alla specificità di ogni settore mirato, identifica e mobilita le migliori società italiane per favorire accordi commerciali, industriali e partenariali nel lungo periodo. Il team Industria & Cleantech è costituito di 3 business developers : - Cristiana Puntillo : automotive, aerospazio e industria navale cristiana.puntillo@businessfrance.fr - Sara Della Mea : energia, ambiente e industria chimica  sara.dellamea@businessfrance.fr -  Francesco Plazzotta  : trasporti terrestri, industria ferroviaria e logistica francesco.plazzotta@businessfrance.fr Seguiteci su Twitter  , Linked in  , Facebook  , Google

Per saperne di più

    
    You Buy France 

    

    Rail industry 

   

    Vivapolis  

   

    Healthindustry

   

    Axema

          
   
Facebook
Spazio Giornalisti
Calendario delle pubblicazioni